Estrazione carter lato cambio

Prima di estrarre il carter – lato pedalina del cambio – vediamo cosa contiene. Questo carter è la sede del leveraggio del cambio che ha la funzione di trasmettere il movimento della pedalina del cambio al tamburo del selettore delle marce e quindi alla trasmissione (il complesso di ingranaggi che chiamiamo rapporti). E’ anche sede dell’alternatore che ha la funzione di generare la corrente necessaria all’accensione delle candele, a ricaricare la batteria, ecc.. E’ composto dal rotore, affrancato all’albero, e dall’avvolgimento, affrancato al carter. Il carter sinistro contiene anche gli ingranaggi che trasmettono l’impulso del motorino di avviamento al motore quando viene avviato, ma è assai improbabile che lo si debba essere estrarre per riparazioni in quest’ambito.

Affrancato al carter troviamo l’avvolgimento dell’alternatore ed il cuscinetto di banco nel quale si innesta l’albero. Da questo carter fuoriescono, riuniti in una guaina protettiva, i fili – collegati all’avvolgimento dell’alternatore – che conducono la corrente elettrica generata quando il motore è in funzione.

 
AvvertenzaPrima di estrarre il carter togliere l’olio dal motore.

 

RIMOZIONE DEL CARTER SINISTRO

Placca del foro di estrazione carter sinistro - moto Ducati Supersport SS Desmodue 600 750 900 ccPer procedere all’estrazione carter sinistro senza danneggiare il cuscinetto di banco dell’albero di distribuzione abbiamo bisogno di un apposito estrattore da assicurare ai fori delle viti di fissaggio della placchetta (foto). Placchetta che, quindi, non è semplicemente decorativa ma ha la funzione di sigillare il foro di estrazione carter.

Nota: nella foto le viti non sono originali. Quelle originali sono a taglio, non a croce. Le ho sostituite per non rovinarle durante una delle tante estrazioni fatte.

 
soluzioneL’estrattore è uno strumento molto semplice. L’argomento è trattata nell’articolo: Estrattore autocostruito per il carter lato cambio.

 
Prima di procedere con estrazione carter sistemiamo il veicolo su un cavalletto alzamoto posteriore e rimuoviamo il cavalletto di parcheggio che ne impedisce l’estrazione.

Rimuoviamo con una chiave a brugola da 5 mm tutte le viti a testa esagonale femmina che tengono il carter unito al blocco motore. Assicuriamo l’estrattore ai due fori filettati disposti ai lati del foro di estrazione, quindi agiamo sul bullone centrale dell’estrattore e sfiliamo il carter, assicurandoci che l’alberino del cambio scorra in asse nel suo corteco. Se necessario, aiutiamoci con qualche colpetto di martello, rigorosamente di gomma, sul carter.

 
MeccanicaLe viti a testa esagonale femmina che assicurano il carter al blocco motore sono di due lunghezze: 25 e 30 mm. E’ quindi preferibile annotarne l’esatta posizione.

 

DATI TECNICI

COMPONENTEATTREZZOMISURESERRAGGIO
foro di ispezione (viti)cacciavite a tagliogrande-
carter (viti esagonali femmina)brugola mascho5 mmda 8 a 10 Nm
cavalletto di parcheggio (viti esagonali femmina)brugola mascho6 mm-

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Completa prima di inviare * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>